Donazione a favore dell'I.C. Fanelli Marini - lettera di Giuliana


La commovente lettera di Giuliana ci sprona ad andare avanti con sempre più impegno e determinazione.

Carissimi amici,
il vostro dono ci riempie di gioia, perchè porterà alla realizzazione di un sogno. E' un sogno che noi, insegnanti di sostegno dell'I.C. Fanelli Marini,avevamo fatto insieme a Dario.
La nostra scuola, infatti, é molto piccola rispetto agli studenti che contiene. Il nostro gruppo di docenti di sostegno vive a contatto di un congruo numero di ragazzi con disabilità, che hanno necessità di spazi attrezzati dove poter svolgere delle attività in rapporto uno a uno con gli operatori di riferimento, perchè non riescono a stare tutta la mattinata in classe. Ognuno di questi ragazzi ha al suo fianco un educatore e in questo momento abbiamo solo una piccola aula che ci dobbiamo dividere durante la giornata.
Ecco perchè abbiamo iniziato a sognare spazi più grandi, che potessero accogliere i ragazzi, gli insegnanti, gli operatori , i terapisti: un'aula grande, con postazioni individuali ben organizzate, con un altro spazio per la musica, per i video. Un' aula multifunzionale, dove poter lavorare individualmente, ma all'occorrenza poter ascoltare musica, ballare, pitturare tutti insieme.
Abbiamo trovato lo spazio: lo spogliatoio della palestra. E' un'aula grande, con annesso un locale docce, che come spazio terapia andrebbe benissimo. Adiacente a quest'aula ce ne sta un'altra piccolina, probabilmente un locale infermeria che fino allo scorso anno veniva usato come archivio.
Sono gli spazi che ci servirebbero, ma andrebbero ristrutturati, in fatti sono freddissimi; poi andrebbero eliminate le docce e il bagno esistente, le pareti sarebbero da imbiancare e anche gli infissi. I condizionatori ce li abbiamo ma dobbiamo farli montare. Importantissimo, poi, l'impianto elettrico.
Con i fondi che la scuola ha a disposizione non ce l'avremmo mai fatta, ma grazie a voi, al vostro contributo, possiamo partire con i lavori e realizzare il sogno.
Realizzeremo un'aula multifunzionale, con quattro postazioni di lavoro nei quattro angoli e un'area relax, al centro ci sarà abbastanza spazio per poter prevedere attività in gruppo; il locale docce diventerà un'aula piccola ma dotata di una postazione di lavoro dove poter svolgere le terapie. La ex infermeria sarà l'aula dedicata alla musica, con la pianola, lo stereo e il televisore, anch'essa con una postazione di lavoro.
E' un sogno che si avvera.
E' un sogno nato il 28 Giugno 2011, quando tre insegnanti della scuola Fanelli lì dentro hanno cominciato a guardare le pareti e a lavorare con la fantasia pensando a come poter trasformare quello spazio angusto in un laboratorio magico.
Uno di quei tre insegnanti era Dario Sgroi.
Grazie di cuore.
                                   Giuliana Di Pillo
                                   Referente del sostegno dell'I.C. Fanelli Marini, la scuola di Dario.